Negli ultimi 50 anni la Marvel ha dato vita a tantissimi personaggi, Spider-Man, I Fantastici Quattro, Hulk, Iron Man e molti altri. Alcuni personaggi si sono contraddistinti per la loro violenza e per le tematiche molto oscure e adatte ad un pubblico più adulto, come ad esempio Devil (Daredevil), Il Punitore (The Punisher) e Ghost Rider.

DEVIL (DAREDEVIL)
Matt Murdock è un avvocato non vedente che di giorno difende gli innocenti in tribunale, mentre la notte combatte la malavita di Hell’s Kitchen nei panni di Devil, l’uomo senza paura.
Il personaggio è stato creato da Stan Lee e Bill Everett nel 1964.

A causa di un incidente con alcune sostanze radioattive, il piccolo Matt Murdock perse l’uso della vista, ma i rimanenti quattro sensi si svilupparono in modo straordinario. Grazie al suo udito, Matt ha sviluppato un senso radar che gli permette di vedere le cose come se fossero ombre, grazie alle onde sonore che lo circondano.

Uno dei principali villain dell’eroe è Wilson Fisk, alias Kingpin. Questo personaggio è molto importante nell’universo Marvel. Inizialmente venne presentato come nemico di Spider-Man, nel numero 50 di Amazing Spider-Man, datato 1967. Successivamente diventò uno dei più temuti nemici di Devil.

Negli anni settanta Frank Miller iniziò ad occuparsi del personaggio rendendolo più dark e violento. Grazie a questi cambiamenti Devil divenne uno dei personaggi più veri e crudeli che la Marvel avesse mai creato.

Matt Murdock/Daredevil apparve per la prima volta in live action, nel film “Processo all’incredibile Hulk” (1989), uno dei tre film conclusivi della serie televisiva intitolata “L’incredibile Hulk”.

Nel 2003 uscì nelle sale il film “Daredevil”, l’adattamento cinematografico del fumetto. La regia è di Mark Steven Johnson, mentre nel cast troviamo Ben Affleck (Matt Murdock/Daredevil), Jennifer Garner (Elektra Natchios), Colin Farrell (Bullseye), Michael Clarke Duncan (Wilson Fisk/Kingpin), Joe Pantoliano (Ben Urich) e Jon Favreau (Franklin “Foggy” Nelson). Il film venne seguito dallo spin-off “Elektra”, uscito nelle sale nel 2005.

IL PUNITORE (THE PUNISHER)
In seguito alla morte della moglie e dei figli, Frank Castle decise di vestire i panni del Punitore, con l’intento di vendicarsi della gang colpevole dell’omicidio dei suoi cari. Non è dotato di poteri speciali ma è molto forte e abile nell’uso delle armi da fuoco.
Il personaggio venne creato da Gerry Conway e Ross Andru. La sua prima apparizione avvenne in The Amazing Spider-Man (Volume 1) numero 129.

Il Punitore venne adatto ben tre volte al cinema.
La prima pellicola s’intitola “Il vendicatore” e risale al 1989.
E’ Dolph Lundgren (Rocky IV) ha dare il volto al protagonista, Frank Castle. Al contrario del fumetto, Castle non ha raffigurato il classico teschio sulla sua maglietta. Il film non ebbe molto successo.

Nel 2004 uscì nelle sale un nuovo adattamento del personaggio, intitolato “The Punisher”.
Il film, diretto da Jonathan Hensleigh, venne distribuito dalla Lionsgate e prodotto dalla Marvel Enterprises.
Il protagonista è interpretato da Thomas Jane, mentre John Travolta interpreta il villain Howard Saint.
Nonostante l’insuccesso al botteghino, la Lionsgate decise di mettere in produzione un sequel, intitolato “The Punisher 2”. Il film non vide mai la luce dopo che parte del cast abbandonò il progetto.
Lo studio decise di riavviare la saga con un nuovo film:

“Punisher: Zona di Guerra”.
Questa terza pellicola, diretta da Lexi Alexander, uscì nelle sale nel 2008.
Nel cast troviamo Ray Stevenson (Frank Castle/Punisher), Dominic West (Billy “il Bello” Russotti/Puzzle), Julie Benz (Angela Donatelli), Wayne Knight (Linus Lieberman/Microchip), Colin Salmon (Paul Budiansky), Doug Hutchinson (James Russotti/Jimmy il Matto), Dash Mihok (Martin Soap) e Ron Lea (Ross).
Il film fu un flop e lo studio decise di non produrre un altro film sul Punitore.
Nel 2012 i diritti di sfruttamento del personaggio sono tornati in mano ai Marvel Studios/Disney.

GHOST RIDER
Per impedire che il padre adottivo morisse a causa di un cancro, lo stuntman Johnny Blaze fece un patto con il diavolo. Quello che Johnny credeva fosse il diavolo, in realtà era il signore dei demoni Mephisto, il quale accettò di guarire il patrigno dalla malattia, in cambio dell’anima di Johnny.
Durante un’esibizione, Crash Simpson, il patrigno di Blaze, si schiantò con la moto, morendo sul colpo.
Mephisto riapparve pretendendo l’anima di Johnny, ma egli non voleva rispettare il patto dato che il patrigno morì.
Il demone gli spiegò che il patto prevedeva che Crash Simpson guarisse dalla malattia, non che si salvasse dall’incidente con la sua moto. Prima che Mephisto riuscisse a prendere l’anima di Johnny, intervenne Roxanne, la sorellastra del giovane, che essendo venuta a conoscenza del patto di Johnny ed avendo letto alcuni suoi libri sull’occulto, dichiarò il suo amore a Johnny davanti al demone. Questa dichiarazione, per la sua purezza, scacciò Mephisto impedendogli di prendere l’anima del ragazzo. Prima di svanire però, Mephisto riuscì a fondere nel corpo di Blaze lo spirito del demone Zarathos che lo avrebbe costretto ad eseguire il suo volere. Da quel momento in poi, ogni notte Johnny fu costretto a trasformarsi in Ghost Rider, il cacciatore di taglie di Mephisto.

Esistono due adattamenti del personaggio, “Ghost Rider” (2007) e “Ghost Rider: Spirito di vendetta” (2012).
Nei due film il protagonista Johnny Blaze è interpretato da Nicolas Cage.
Il primo capitolo è diretto da Mark Steven Johnson e oltre a Cage, il cast comprende Eva Mendes (Roxanne Simpson), Wes Bentley (Blackheart), Peter Fonda (Mefistofele), Sam Elliot (Carter Slade) e Donal Logue (Mack).
Il secondo film è diretto dal duo Mark Neveldine e Brian Taylor.
Può essere considerato il sequel del primo film, nonostante ci siano alcune differenze, sia nell’origine del personaggio che nel cast e nei personaggi stessi.
Tra gli attori troviamo Johnny Whitworth (Ray Carrigan/Blackout), Ciaran Hinds (Roarke/Mefisto), Violante Placido (Nadya), Idris Elba (Moreau), Fergus Riordan (Danny) e Christopher Lambert (Methodius).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...