The Distraction of The Spider

Pubblicato: 19 marzo 2014 in Reboot
Tag:, , , ,

Attraverso le nuove clip e trailer di “The Amazing Spider-Man 2”, si può notare sempre di più la vera natura del prodotto (un film che non ha motivo di esistere, fatto volontariamente male e diretto da un regista, scelto solo perché il suo cognome è Webb, Ragnatelaa).
Estremizzare gag comiche fino al limite del ridicolo, non significa trasporre il lato divertente e spiritoso di Spider-Man. Qui non ci troviamo di fronte a ciò che accade nei fumetti, sembra di assistere allo show di un clown. La cosa assurda è che molte persone rimangono talmente incantate da queste distrazioni, da non riuscire a vedere tutto ciò che sta dietro.
Questi produttori hanno perso tanto di quel tempo in apposite sequenze spettacolari e apparentemente maestose, solo per distrarre la gente. Avrebbero potuto usare quel tempo per realizzare un prodotto di qualità.
Hanno trasformato il primo reboot in una banale storia d’amore, sembra un film per ragazzine più che una trasposizione di Spider-Man. Questo secondo film non sarà da meno, continuerà sulla via della relazioncina da quattro spiccioli e sfrutterà la tecnica della “distrazione”, per far si che la gente apprezzi il film grazie a sequenze spettacolari.
Se l’obiettivo della Sony e dei produttori di questi inutili reboot, era quello di incantare la gente con quattro sciocchezze e far sì che potessero guadagnare molto, nonostante la scarsa qualità del film, ci sono pienamente riusciti e ancora una volta, il pubblico, ma soprattutto i fan del fumetto, dovrebbero preoccuparsi perché qualcuno è riuscito a distrarli dalla vera natura di un prodotto. Chi non se ne fosse accorto, può dare un’occhiata a questo articolo.
Si parla di un film che ha innumerevoli buchi di sceneggiatura, ma soprattutto scene senza senso logico o innaturali, che si discostano da qualunque concetto il fumetto volesse trasporre. Può passare l’idea di fare remake e reboot, ormai è una inutile macchina senza fine, però non è accettabile il fatto che un film sia stato fatto male di proposito (basta guardarlo attentamente e senza distrazioni per accorgersene), solo per guadagnare sulle spalle degli spettatori e degli amanti del personaggio. Chi pensa che questo film sia decente, lo continuerà a pensare perché è suo diritto, ma ritenere bello un film che è visibilmente incompleto e rovinato dalla smania ossessiva dei produttori di fare soldi a palate, è come paragonare escrementi con un cibo di qualità. Bisogna guardare le cose per ciò che sono realmente e non per ciò che la gente vuole farle apparire.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...